Cercare lavoro con il video CV: i vantaggi e i consigli degli esperti

Se un’immagine vale più di mille parole, un video può valere un intero curriculum. Cercare “video cv” su YouTube porta a oltre 7 milioni di risultati: molti candidati scelgono di raccontare così esperienze, studi e aspirazioni al potenziale datore di lavoro. A volte il video diventa una sorta di lettera di accompagnamento del curriculum scritto, in altri casi sostituisce interamente la versione tradizionale.
Molti lo considerano il cv del futuro, ma siamo sicuri che vada bene per tutti e per ogni genere di lavoro? Ecco le considerazioni di alcuni esperti e i loro consigli.

I pro e i contro del video cv

Il motivo fondamentale per scegliere di presentare con un video il proprio profilo professionale è quello di attirare l’attenzione: un formato diverso dal classico documento scritto permette sicuramente di emergere nella mole di curriculum che un recruiter o un responsabile delle risorse umane riceve.

 

Questi i vantaggi che un candidato può ottenere:

– stupire l’interlocutore e farsi ricordare;

-mostrare le abilità trasversali (soft skills) che non emergono dal testo scritto, come le doti comunicative, la capacità di parlare in pubblico, la gestione del tempo;

-dimostrare di saper usare la tecnologia in modo efficace;

-parlare dei risultati ottenuti nelle precedenti posizioni lavorative e di ciò che si può offrire all’azienda.

 

Tuttavia, questi stessi punti a favore possono facilmente trasformarsi in svantaggi:

-il video può creare nel selezionatore un’opinione negativa, se non è ben strutturato e realizzato;

-il risultato potrebbe non essere convincente, se il candidato non è disinvolto davanti alla videocamera;

-la qualità tecnica può risultare scadente, se non si utilizzano strumenti professionali;

-il video può apparire poco interessante, se il candidato si limita a “leggere” il proprio cv.

 

Il curriculum video non è per tutti i candidati, dunque, e nemmeno per ogni ambito professionale: viene considerato uno strumento utile per cercare lavoro nei settori media, tecnologia, comunicazione, marketing, vendite, moda, design; poco adatto, invece, negli ambienti più istituzionali, come la finanza, la sanità o la sicurezza.

Susan Heathfield, una nota esperta americana di risorse umane, precisa le critiche dei recruiter ai video curriculum: sono spesso poco professionali (per esempio, l’abbigliamento è troppo informale o il livello tecnico non adeguato) e in molti casi appaiono come una lista di capacità e di hobby che risulta lunga e noiosa. Infine, un avvertimento per i candidati: un cv scritto viene riletto almeno una volta, mentre quello video in genere non ha una seconda occasione.

 

Un esempio di video cv efficace e i 3 consigli fondamentali

The Muse, un sito americano che offre risorse, strumenti e contenuti per chi lavora nell’IT e nel marketing, presenta, come esempio da manuale, il video curriculum realizzato da Todd Cavanaugh, un esperto di marketing digitale: per proporsi a Dropbox ha girato un video in cui spiega ai suoi genitori come funziona questo servizio di archiviazione e gestione dei file personali.

Dall’esperienza di Todd Cavanaugh, ecco i consigli per chi vuole cimentarsi con un video cv.

  1. Mantieni molto alta la qualità tecnica

Immagini girate male, luci sbagliate e soprattutto un audio scadente possono compromettere il risultato finale, anche se il contenuto è buono; meglio utilizzare sempre strumenti professionali.

  1. Sii conciso

Il video curriculum non deve sostituire la versione cartacea: deve mostrare le qualità che sulla carta non si vedono. La durata ideale è dai 60 ai 90 secondi.

  1. Fatti aiutare

Meglio non fare tutto da soli, ma chiedere l’aiuto di amici e conoscenti, per esempio per il supporto tecnico o per una location adatta.

 

Reteinformaticalavoro sta lavorando appositamente in questa direzione.

A breve daremo la possibilità nella sezione candidati di realizzare video CV professionali e in formato HD in maniera semplice ed efficace. Grazie all’integrazione con Performa CV Live. 

Potremo offrire ai nostri utenti la possibilità di inviare candidature di qualità, farsi notare dai responsabili HR, aumentando le possibilità di avere più colloqui.

Vi terremo aggiornati.

 

La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *