Osservatorio Reteinformaticalavoro:le professioni informatiche nel 2019

Le professioni informatiche più richieste nel 2019: vincono i programmatori Java, cresce la Business Intelligence

Sviluppatori Java, consulenti di Internet of Things ed esperti di Business Intelligence. È questo il podio delle professioni informatiche più richieste nel 2019, come emerge dai dati che abbiamo raccolto attraverso l’Osservatorio di ReteInformaticaLavoro, il nostro portale verticale dedicato agli informatici.

La rilevazione ha preso in esame gli annunci che sono stati pubblicati nell’ultimo anno: i dati ci raccontano non solo quali sono le professioni IT più ricercate dalle imprese, ma anche i ruoli in crescita da tenere d’occhio per il prossimo futuro e l’evoluzione di questo settore, con numeri interessanti sulle aziende e sui candidati.

 

Vediamo nel dettaglio i risultati della nostra rilevazione.

 

Le 4 professioni informatiche più richieste nel 2019

 

Nel 2018 il portale ha pubblicato circa 2000 offerte di lavoro arrivate sia da Aziende del settore informatico, sia da piccole e grandi società di selezione che fanno fatica a trovare figure professionali altamente profilate. I ruoli che ricorrono con maggiore frequenza sono programmatore Java, consulente IoT, esperto di Business Intelligence e consulente SAP e in totale coprono ben il 92 per cento degli annunci.

le professioni piu richieste

In testa alla nostra classifica c’è il programmatore Java, un ruolo che da solo supera un terzo delle offerte. Non è una sorpresa, del resto: basti pensare che Java è da 15 anni ai primi posti del Tiobe Index, l’indice di popolarità dei linguaggi di programmazione più richiesti. È il linguaggio più utilizzato per le applicazioni per web e smartphone e per questo motivo lo sviluppatore Java resta una delle figure più richieste dalle aziende.

 

Al secondo posto troviamo il consulente IoT (Internet of Things), che si occupa di progettare e sviluppare prodotti “intelligenti”, in grado di accedere a informazioni e di collegarsi con altri dispositivi attraverso la connessione Internet. È una specializzazione relativamente nuova, ma, come vediamo, già molto interessante sul mercato del lavoro.

 

A poca distanza, sul terzo gradino del podio c’è l’esperto di Business Intelligence, che raccoglie e analizza le informazioni necessarie all’azienda per prendere decisioni strategiche. Anche questo è un ruolo in forte crescita, anzi, come vedremo più avanti, forse quello sul quale più conviene investire per il futuro.

 

Infine, un ottimo quarto posto per il consulente SAP, la figura più nota tra gli analisti funzionali e una delle professioni informatiche sempre ricercate dalle imprese, poiché SAP rimane una delle piattaforme per la gestione aziendale più diffuse in Italia.

La classifica delle figure IT più richieste viene confermata anche dai nostri dati sui linguaggi di programmazione più ricercati sul nostro portale: al primo posto c’è ovviamente Java, seguito da Sql e Python, Javascript e SAP.

I 3 ruoli informatici in crescita nel 2019

Se quindici anni fa – come ci ha raccontato una specialista del settore in una recente intervista –  molte aziende non sapevano nemmeno che cosa fosse la Business Intelligence, ora sembra proprio che abbiano colmato la lacuna: in un anno, sul nostro portale le offerte per questo ruolo sono aumentate del 150%. L’esperto di Business Intelligence sarà senz’altro una delle professioni del futuro, per il suo ruolo strategico all’interno delle imprese.

ruoli in crescita

Per lo stesso motivo, segna un forte incremento anche l’analista funzionale, con il 70%: come abbiamo già visto a proposito del consulente SAP, è una figura importante per analizzare e organizzare al meglio la gestione aziendale.

 

Infine, l’esperto in security, che dal 2017 al 2018 ha registrato una crescita del 35% ed è destinato a diventare una delle professioni informatiche più richieste nel 2019: la sicurezza è uno dei temi più “caldi” nel mondo IT e diventare specialisti di cyber security in questo ambito offrirà sempre più opportunità di lavoro.

Il portale di ReteInformaticaLavoro: nel 2018 raggiunge l’obiettivo 500 aziende e 4000 informatici

Nato appena a metà del 2017, ReteInformaticaLavoro si è dimostrato sin da subito un portale verticale efficace per aumentare la visibilità delle offerte di lavoro. Grazie anche a partnership importanti Reteinformaticalavoro nel corso del 2018 ha mostrano numeri interessanti settimana dopo settimana, sia per chi cerca lavoro, sia per le imprese che richiedono nuovi collaboratori.

Il nostro database di informatici conta più di 4000 iscritti, con una media di 100 nuove registrazioni alla settimana. La prevalenza è ancora maschile, con il 78%, ma le professionisti sono in forte aumento: nel 2018 abbiamo rilevato il 40% in più di iscrizioni rispetto all’anno precedente.

numeri ril

Ad oggi Reteinformaticalavoro riceve una media di 6000 visite al mese e abbiamo all’attivo oltre 500 aziende che nel 2018 hanno pubblicato in totale circa 2000 annunci, di cui 600 negli ultimi due mesi.

La distribuzione territoriale delle offerte di lavoro si concentra sopratutto al nord: in testa c’è la Lombardia, che da sola copre ben la metà di tutti gli annunci. Seguono il Lazio (22%), l’Emilia Romagna (15%) e il Veneto (11%). 

Altre province alla ricerca di informatici si stanno facendo notare, come Napoli, Genova, Firenze.

E’ evidente che la visibilità di Reteinformaticalavoro può dare una spinta a tutte le Aziende e informatici dislocati sull’intero  territorio nazionale.

 

 Numeri relativi ai servizi per le aziende offerti da ReteInformaticaLavoro

L’Ossevatorio di Reteinformaticalavoro  ha preso in esame anche il trend dei servizi alle Aziende offerte sul portale.

Cosa offriamo? Le imprese hanno la possibilità di pubblicare tre annunci gratuiti al giorno, a differenza dalla concorrenza, un’occasione in più per facilitare la ricerca di personale. Hanno riscosso molto successo gli annunci in evidenza, che nel 2018 sono addirittura triplicati. Le tariffe per gestire tramite slot l’ evidenziazione dell’annuncio partono dai 15 euro per 1 settimana ai 100 euro per anno, acquistabili direttamente con PayPal. 

Risultano molto apprezzati anche le richieste di consultazione del database, che nell’ultimo anno sono aumentate dell’80% rispetto al 2017, e le richieste di consulenza, registrano una crescita del 15%.

 

servizi informatica azienda

I dati di ReteInformaticaLavoro confermano il suo obiettivo: essere il portale verticale che fa incontrare aziende e candidati del mondo IT.

Cerchi lavoro nel settore informatico? Iscriviti a ReteInformaticaLavoro, carica il tuo CV e fatti trovare dalle aziende! E nel frattempo consulta le nostre offerte di lavoro.

 

Sei un’azienda alla ricerca di candidati? Registra la tua impresa e scopri i nostri servizi per le tue ricerche di personale informatico.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *