Home Articoli L’impatto di Chat GPT nella programmazione: rivoluzione o hype?

L’impatto di Chat GPT nella programmazione: rivoluzione o hype?

da Manuela Di Vietri

L’intelligenza artificiale sta diventando sempre più centrale nella programmazione e la tecnologia Chat GPT (Generative Pre-trained Transformer) grazie alla sua capacità di riscrivere il codice in pochi secondi insieme ad altre funzionalità sta interessando sempre di più chi lavora nel campo della programmazione e del digitale essendo uno strumento in grado di migliorare l’efficienza e l’efficacia di molti processi.

Ma chi è l’azienda dietro questa tecnologia? A sviluppare Chat GPT è stata la società di ricerca sull’IA OpenAI di cui Sam Altman è l’attuale CEO e che vede già tra i suo maggiori investitori società come Microsoft che ha già investito nel progetto un miliardo ed ha annunciato di voler ampliare l’investimento con l’aggiunta di altri 10 miliardi così da acquisire il 49% di OpenAI.

Ma come funziona realmente Chat GPT e quali sono le sue potenzialità? In questo articolo, esploreremo come Chat GPT sta cambiando il modo di programmare e come può essere utilizzata nella creazione di software di alta qualità.

Chat GPT è l’intelligenza artificiale che ha registrato maggior successo ad oggi, ma cosa fa esattamente e come lo fa? Per comprendere fino in fondo le potenzialità e gli usi che è possibile fare di questa soluzione è bene partire da queste semplici domande.

Per saperne di più quindi abbiamo chiesto una definizione di cosa sia Chat GPT alla stessa intelligenza artificiale e quindi alla domanda “Cos’è Chat GPT” ecco la risposta ricevuta:

“Chat GPT è un assistente virtuale basato su un modello di linguaggio naturale sviluppato da OpenAI. Il suo funzionamento si basa sull’utilizzo di grandi quantità di dati e algoritmi avanzati utili per la generazione di risposte a domande e conversazioni in modo simile a come lo farebbe un essere umano.” 

L’obiettivo principale di Chat GPT è quindi quello di fornire un servizio di assistenza virtuale generando risposte utili in vari contesti e fornire un’esperienza conversazionale il più possibile simile a quella che si potrebbe avere parlando con un essere umano, ma utilizzando l’intelligenza artificiale per farlo

Come chat GPT o l’AI può essere utilizzata per la programmazione

I programmatori che non temono Chat GPT evidenziano come il concetto di IA generativa, l’uso di IA generative per scrivere codice e questa stessa intelligenza artificiale non sia di fatto una novità poiché il modello di NNLP scoperto dal mondo solo a dicembre 2022 era già conosciuto sotto il nome di GitHub Copilot, e usato dagli addetti ai lavori da più di un anno. 

Dato quindi che il concetto non è nuovo, non sono nuove anche le domande e i timori sul futuro dei programmatori. Chiarito ciò, passiamo alla domanda vera e propria: Chat GPT 3 può sostituire un programmatore?

Lo scopriremo valutando funzionalità e vantaggi, ma anche i limiti di Chat GPT 3.

Sostanzialmente il modo in cui Chat GPT o l’AI può essere impiegata nella programmazione si sviluppa attraverso quattro punti:

  • La riscrittura del codice in modo ottimizzato grazie a strumenti basati sull’AI;
  • La generazione del codice sulla base delle specifiche fornite;
  • Il debugging del codice attraverso l’identificazione dei bug e la correzione;
  • L’automatizzazione dei processi di sviluppo come il testing del software, la gestione del codice sorgente e la compilazione;
  • L’accesso rapido alle informazioni grazie all’accesso fornito da Chat GPT ad  informazioni su librerie, funzioni e sintassi.

Inoltre, come strumenti di AI per la programmazione è bene specificare come Chat GPT non sia certo l’unico in grado di supportare il lavoro dei programmatori. L’intelligenza artificiale mette infatti in campo diversi strumenti in grado di offrire supporto nei processi di programmazione e o realizzione di applicazioni web. Tra questi troviamo:

Oggi, esistono nuove applicazioni rivoluzionarie come Uizard.io, Mixo.io e Durable.co che permettono di realizzare siti web in pochissimo tempo, senza la necessità di avere competenze di programmazione.

I vantaggi di usare Chat GPT nella programmazione

La scrittura del codice di programmazione impiegando Chat GPT porta a diversi vantaggi per i developers che possono essere tradotti in quattro punti principali:

  • Efficienza Aumento della produttività potendosi concentrare sulla logica del codice e lasciando il completamento della sintassi a a Chat GPT;
  • Miglioramento della qualità del codice grazie alle correzioni automatiche e ai suggerimenti ottenuti da Chat GPT;
  • Riduzione degli errori umani grazie all’automazione delle correzioni;
  • Risparmio del tempo necessario per la scrittura e la correzione del codice.

Tuttavia è bene sottolineare come l’intervento dell’uomo sia sempre comunque necessario al fine di verificare che il codice scritto da Chat GPT sia sempre corretto.

Attraverso questa lista di vantaggi è possibile dunque comprendere come il lavoro di un programmatore possa essere velocizzato e quindi facilitato di molto grazie all’uso di Chat GPT perché questo strumento permette in diversi modi di accelerare il processo di scrittura del codice e di annullare tutti quei processi manuali come la ricerca di informazioni o la correzione manuale di errori grazie a processi automatizzati.

Integrazione di Chat GPT con altri strumenti software: miglioramento della produttività e della qualità del codice

In base alle esigenze è possibile integrare Chat GPT con altri strumenti e processi di sviluppo software consentendo così l’automatizzazione di molte attività e quindi l’aumento della produttività e il miglioramento della qualità del codice.

Affinchè ciò avvenga Chat GPT può essere integrato con:

  • IDE e editor di testo avanzati come plugin per usare i suggerimenti di completamento automatico e la correzione degli errori;
  • Sistemi di versionamento come Git consentendo di utilizzare i suggerimenti di Chat GPT durante il processo di revisione del codice;
  • Sistemi di testing automatico per automatizzare il processo di testing e ridurre il tempo necessario per verificare il corretto funzionamento del codice;
  • Strumenti di gestione del progetto per monitorare il progetto e pianificare le attività;
  • Sistemi di monitoraggio e analisi per monitorare le prestazioni dell’applicazione e identificare eventuali problemi in tempo reale;
  • Sistemi di intelligenza artificiale consentendo di utilizzare i modelli di Chat GPT per migliorare l’elaborazione del linguaggio naturale all’interno dell’applicazione.

Limitazioni nell’uso di Chat GPT nella scrittura del codice di programmazione

Nonostante Chat GPT possa generare del testo che sembra codice di programmazione valido, ci sono alcune limitazioni nella scrittura di codice di programmazione con l’uso di questa tecnologia. Alcune delle limitazioni più importanti includono:

  • Limitazioni di linguaggio
  • Limitazioni di comprensione del contesto
  • Limitazioni di qualità dei dati
  • Limitazioni di sicurezza
  • Limitazioni di complessità

Più in generale si possono riscontrare limiti in Chat GPT per diversi aspetti tra cui:

  • La lunghezza dell’output  limitata: è possibile far generare spezzoni di codice che però saranno limitati e disorganici senza l’intervento manuale  di un programmatore;
  • Refactoring: non conoscendo il contesto del codice che sta analizzando Chat GPT potrebbe fornire che seppure è corretta è però inadatta al caso d’uso specifico;
  • Manca di contesto: non sapendo comprendere il contesto non è in grado di scrivere un codice di programmazione valido;
  • Errori sintattici: Chat GPT non è in grado di garantire la correttezza sintattica del codice generando del codice che non funziona correttamente;
  • Limitazioni tecniche: Chat GPT non è in grado di scrivere codice di basso livello, come il codice di sistema operativo o di driver hardware, e non è in grado di gestire funzionalità avanzate, come la sicurezza o la crittografia;
  • Dipendenza dal training data: Chat GPT dipende dal training data per generare del testo perciò potrebbe generare del testo impreciso o sbagliato.

Si può quindi affermare che Chat GPT possa essere oggi un valido supporto per velocizzare il lavoro dei programmatori, ma bisogna tenere conto dei suoi limiti per cui l’intervento finale dell’uomo non può ad oggi ancora mancare.

Ed è quindi sicuramente questa una delle sfide maggiori che Chat GPT si trova ad affrontare nel prossimo futuro, quella di apprendere sempre di più per offrire un supporto che non necessiti di verifiche di qualità da parte dell’uomo.

Il timore dei programmatori: potrà Chat GPT sostituire il loro lavoro?

Molti programmatori con la messa in campo di Chat GPT hanno sperimentato tutte le sue funzionalità e da subito visto i progressi fatti fin qui dall’AI hanno sviluppato il timore di poter essere sostituiti nel loro lavoro dall’intelligenza artificiale.

Su Quora ad esempio è infatti possibile leggere diverse opinioni lasciate da programmatori che hanno utilizzato Chat GPT e che si esprimono rispetto alle potenzialità da sfruttare di questa AI ma anche rispetto ai suoi limiti.

Tra le testimonianze che è possibile leggere ne abbiamo selezionate alcune che ben esprimono dubbi, limiti e pensieri sugli sviluppi futuri:

“Nel futuro col avanzare dell’intelligenza artificiale saranno sempre più comuni i programmi generati dall’intelligenza artificiale quindi tanti programmi autogenerati saranno scritti da persone sfruttando l’intelligenza artificiale senza la necessità che ci siano basi di programmazione e questo potrà creare un problema quando servirà scalare l’applicazione fare debug o implementare nuove cose.”  – Ivor, web developer.

“Ad ora è un ottimo aiuto: più sei bravo e più ti velocizza. Se non lo sei ti può affossare completamente o far vedere strade che da solo non riesci a vedere. “ – Marco, front end developer.

In generale dalle molteplici opinioni che è possibile leggere sul web si può riscontrare come le opinioni si dividano sostanzialmente tra chi non crede che Chat GPT possa mai sostituire il lavoro dei programmatori, chi crede che in futuro un altro tipo di AI più evoluta possa arrivare a sostituirsi al lavoro fatto dall’uomo e chi crede che questa sostituzione non potrà mai verificarsi.

Conclusione 

In sintesi, Chat GPT non può sostituire completamente un programmatore, ma può rappresentare un aiuto prezioso per i senior. Tuttavia, l’utilizzo di questa tecnologia potrebbe rappresentare una sfida per i junior e c’è il rischio di una dipendenza e una mancanza di competenze. I programmatori possono utilizzare Chat GPT come strumento di supporto, ma ancora necessitano di un controllo finale per garantire la correttezza del codice.

Condividi la tua esperienza e le tue opinioni con Chat GPT! Racconta come hai utilizzato questa tecnologia per migliorare i tuoi processi di sviluppo o se hai avuto esperienze negative.

Articoli correlati

Sottoscrivi
Notificami
guest
1 Comment
Nuovi
Vecchi Più votati
Inline Feedbacks
Visualizza tutti i commenti
morgan
morgan
6 giorni fa

Sembra che nel Cinema abbia già un impatto notevole e potenzialmente dannoso
https://www.joyfreepress.com/2024/04/05/417456-il-cinema-il-primo-a-sdoganare-eros-e-tabu-sessuali/

Ultima modifica 6 giorni fa by morgan