Home Articoli Come muovere i primi passi nel settore IT: 7 cose da sapere per sfruttare al meglio Reteinformaticalavoro

Come muovere i primi passi nel settore IT: 7 cose da sapere per sfruttare al meglio Reteinformaticalavoro

da Redazione
reteinformaticalavoro come muovere primi passi nel campo IT

Per certe professioni la ricerca di lavoro è sinonimo di casella della posta elettronica e profilo LinkedIn sommersi di richieste di contatto e colloqui, mentre per altre figure, specialmente se alla prima esperienza, la ricerca di lavoro è un passaggio inevitabile in cui prestare attenzione, costanza ed impegno.

In questo articolo cercheremo di darti 7 consigli, su come sfruttare al 100% tutto quello che ruota intorno a Reteinformaticalavoro, che sia per una offerta di lavoro o per altro.

Prima di iniziare: il CV è il tuo primo biglietto da visita.

A prescindere dal portale, il primo passo per presentarsi ad un’azienda quando ci si propone per un lavoro, è quello di creare un Curriculum che sia aggiornato, con tutte le esperienze di lavoro e le competenze maturate.

Il risultato di una nostra survey di Reteinformaticalavoro inviata da più 800 aziende nel 2021, ha ribadito e sottolineato quanto sia importante la struttura del CV.

Ecco 5 consigli provenienti dai recruiter che hanno risposto alla survey:

  1. Lunghezza: la lunghezza ideale di un curriculum varia da una a due pagine, massimo tre in caso di esperienze complesse. La brevità ovviamente non deve portare alla mancanza di informazioni importanti e utili alla tua candidatura.
  2. Chiarezza: non è necessario che il CV presenti stravolgimenti grafici o che dia libero sfogo alla creatività: ciò che conta davvero è che le competenze e le esperienze siano chiare, ordinate e messe ben in evidenza.
  3. Completezza: trova sempre un modo per bilanciare ciò che è utile che i recruiter sappiano di te, per il ruolo per cui ti stai candidando.
  4. Schematizzazione: è buona abitudine inserire uno schema riassuntivo delle skill per farle saltare subito all’occhio del recruiter.
  5. Leggibilità: lo sai che il tuo CV in pdf potrebbe non essere necessariamente leggibile sui portali o nei software ATS che utilizzano gran parte delle aziende. Quindi occhio!
    Il CV non deve essere un’immagine, altrimenti le tue informazioni non verranno analizzate e risulterebbero poco utili per i recruiter.

Le 7 cose da sapere per sfruttare al meglio il portale

Reteinformaticalavoro, come piattaforma professionale, è un ottimo strumento per trovare nuove occasioni di lavoro in ambito informatico, l’apertura di un account segue le stesse regole di qualsiasi altra Job Board del lavoro…o quasi.

Ecco partiamo:

1. Candidature con 1 click, per non farti perdere tempo

La velocità di candidatura, per chi sa di avere tante alternative di lavoro, è un fattore essenziale.

Consultare la posizione di vostro interesse e pensare di dover attivare una registrazione, che può durare dai 5 ai 10 minuti, potrebbe far desistere molti dalla procedura di compilazione.
Reteinformaticalavoro da tempo, ha attivato un’ulteriore “fase di candidatura” molto più smart.

Come funziona?

  • Consulta l’annuncio che vuoi
  • Clicca su Candidati dove ti farà caricare in tempo reale il tuo CV
  • E la candidatura è inviata!

Sarà il sistema di Reteinformaticalavoro a crearti e inviarti in pochi instanti le credenziali del tuo nuovo account professionale.

2. Le informazioni che servono per fare il giusto matching

Le informazioni che Reteinformaticalavoro ha studiato, non sono le solite di un portale generalista, sono proprio quelle che gli IT recruiter cercano dai candidati.
Perché non offrire agli HR l’occasione di conoscerti e far sapere esattamente che tipo di lavoro cerchi?
In questo modo i tempi verranno ottimizzati sia per te che per loro.

Le tue competenze presenti sul profilo saranno visibili e facilmente ricercabili nel database a disposizione dalle aziende, le quali, se interessate a te, potranno inoltre richiederti un’intervista per approfondire la conoscenza delle tue capacità e capire la posizione di tuo interesse.

Sarai tu candidato, a decidere se svolgere o no l’intervista; se l’azienda risulta interessante perché non accettare l’invito?

3. Aggiorna competenze e certificazioni così sarai più visibile di altri

A differenza di altre professioni, in cui l’aggiornamento professionale del CV può non essere essenziale, nell’ambito informatico è fondamentale e nella maggior parte dei casi, avere una particolare skill o certificazione può aprirti tante porte.

Aggiornare il proprio CV, può risultare un passaggio noioso, ma è bene sapere che le aziende preferiscono sempre far ricadere il proprio interesse su profili maggiormente aggiornati!

Detto ciò, è facile immaginare come possa essere essenziale continuare a rivedere il proprio curriculum personale, anche sulla piattaforma di Reteinformaticalavoro; i profili aggiornati sulla piattaforma RIL compaiono tra i primi nel database del sistema e possono portare il candidato ad essere notato prima rispetto ad altri meno aggiornati.

Se solitamente i recruiter fanno ricerche per avere informazioni extra su di voi, perché non aggiornare il vostro profilo con informazioni extra come:

  • Canale Twitch, racconta cosa fai se lo utilizzi per live coding o altri eventi di rilievo
  • Canale Youtube, se sei attivo come creatore di tutorial, video e corsi professionali
  • Community Manager di qualche gruppo informatico

4. Attiva gli Alert e non ci pensi più!

Avere la possibilità di effettuare una ricerca per la posizione di vostro interesse, con filtri mirati e specifici permette di risparmiare molto tempo.

La ricerca può essere fatta attraverso filtri rispetto a settori o ruoli specifici e località di lavoro.
Possono essere attivati Alert personalizzati e mirati per essere avvisati tramite email di nuove posizioni aperte che rispecchiano i propri interessi, allo stesso tempo è possibile inserire la partita Iva di aziende a cui si vuole essere visibili.

5. Renditi invisibile alle aziende che vuoi tu

Che tu lo faccia per guardarti intorno o spinto da una reale voglia di cambiare, questa fase potrebbe essere stressante e perché non renderla più facile, rendendoti Invisibile alla tua aziende o ad altre aziende?

Nel tuo profilo potrai inserire le partite Iva delle aziende a cui non vuoi far sapere che sei in cerca di lavoro. Semplice ed efficace per la tua privacy.

6. Il valore della formazione per la nostra community

Una formazione continua in ambito informatico è un fattore essenziale per non rimanere mai indietro riguardo le novità che interessano questo settore, il quale è caratterizzato da una continua ed incessante evoluzione.

Per far fronte alla necessità di formazione offriamo:

  • ReteinformaticaAcademy. Periodicamente organizziamo corsi di formazione riguardanti le professioni IT più richieste dal mercato del lavoro. A breve saremo Training Partner di LPI, Linux Professional Institute per offrire corsi di preparazione alle certificazioni Linux più importanti.
  • Webinar settimanali gratuiti. Grazie all’intervento di relatori professionisti del settore IT, vengono trattati ed analizzati interessanti argomenti del campo informatico.
    I webinar risultano utili a differenti figure, dal neodiplomato/neolaureato che vuole orientarsi nel mondo del lavoro e capirne i principali trend, alle figure senior che possono approfondire le loro conoscenze, aggiornarsi, aver un confronto diretto con altri professionisti del settore e se di loro interesse diventare a loro volta relatori dei webinar di Reteinformaticalavoro.

Qui il link al nostro canale Youtube: https://bit.ly/3sXrRFZ

7. Non cerchi lavoro? Controlla le offerte per capire i trend del mercato

Il nostro obiettivo, come avrai capito, non è solo accompagnarti nella tua ricerca di lavoro, ma anche in tutto ciò che ruota intorno alla tua vita professionale da informatico e developer.

Come va il settore? Quali tecnologie richiedono le aziende? Da quale linguaggio di programmazione è bene iniziare? Hai mai pensato di guardare le offerte di lavoro in questa ottica?

Oltre a darti periodicamente le classifiche dei linguaggi programmazione 2022 più richiesti, o quali sono i professionisti IT più ricercati dalle aziende, possiamo darti sul campo una concreta fotografia della situazione del mercato del lavoro in Italia.

Qualche semplice esempio che può farti capire cosa sta succedendo attualmente:

  • Avete notato quante offerte di lavoro sono ormai in modalità Remote Working?
  • Ci sono aziende informatiche straniere che stanno iniziando a fare selezione sul portale, grazie all’effetto Smart Working che hanno stravolto le barriere..
  • Guardando le offerte, potrai vedere che Java è ancora una delle competenze più richieste, o meglio introvabili.
  • Ultime novità sulla riforma pensioni.
  • Le “New Normal” del mondo del lavoro quali sono? Dallo smart working, al congedo per la paternità alla settimana corta.

In conclusione

In questo breve articolo abbiamo riassunto 7 passi che puoi seguire per il tuo percorso lavorativo nel settore informatico con Reteinformaticalavoro.

Ovviamente sfrutta tutti i canali possibili ma ricordati di mettere Reteinformaticalavoro nei tuoi Preferiti!
Inizia subito a controllare le offerte pubblicate.

Usare i social network professionali come Linkedin nel modo corretto, sfruttandone ogni funzionalità utile alla ricerca di lavoro, rappresenta quindi oggi un elemento imprescindibile in un mercato del lavoro sempre più attento ad ogni dettaglio del candidato, compresa la sua presenza online.

 


 

Scopri le offerte di lavoro su Reteinformaticalavoro

Articoli correlati

3 commenti

ekxRbSAY 7 Giugno 2024 - 14:38

NenSKiAOsRmzWFqG

Rispondi
oRouo.CoM 5 Maggio 2024 - 13:27

WOW just what I was looking for. Came here by searching for traiteur massawippi http://orouo.com/index.php?a=stats&u=robinwere56

Rispondi
OBPsTQqfVWUSCo 27 Aprile 2024 - 11:37

YbQFDfZRjP

Rispondi

Lascia un commento